I nostri suggerimenti a Barcellona

Brulicante, controversa, instancabile e nottambula, l'anima di Barcellona si scopre al mercato della Boqueria, al bancone di un bar di tapas, alla Fondazione Mirò cosi come sulla spiaggia di Barceloneta. Tra asfalto e spiaggia, ecco la panoramica dei nostri colpi di fulmine per una Barcellona con la B maiuscola!

  • Autore

    Rédaction OUI.sncf

  • Aggiornato il

    17/02/2017

  • Destinazione

    Cerdanyola del Vallès

Barcellonaè la città di Gaudì, la capitale della Catalogna, la città della Sagrada Familia... Ma Barcellona è anche una città fuori dal comune che dobbiamo visitare con calma, lontano dalle zone turistiche... Ecco dunque la mia selezione dei migliori indirizzi barcellonesi fuori dai sentieri battuti.

Una passeggiata nel Raval

Barcellona è prima di tutto una città dall’animo artistico, dove ciascuno si esprime a suo modo. Soprattutto per le strade del Raval. Perditi lungo gli incroci per scoprire le diverse forme d'arte: street art, murales, stencil, ma anche e soprattutto il famoso Peix di Frank Gehry.  Osserva la gigantesca scultura del pesce d’oro, divenuta uno dei simboli della Barcellona post-olimpica, dalla spiaggia di Barceloneta e dal Port Olimpic.

Puoi completare il tour di questo vero e proprio museo a cielo aperto con una visita al MACBA, il Museo di Arte Contemporanea di Barcellona.

Perdersi al Parco del Laberint

Fra i più antichi giardini di Barcellona, il Parc del Laberint, particolarmente curato in seguito all'espansione realizzata dall'architetto Elies Rogent, rappresenta sicuramente un esempio dei giardini più amati e visitati della città. È molto piacevole passeggiare mano nella mano in questo giardino romantico con le sue piccole piazze, gli alberi, le aiuole e la magnifica cascata...55 ettari di atmosfere neoclassiche e sculture mitologiche.

Bere una cerveza nel quartiere gotico

Culla delle tradizionali birrerie di Barcellona, il quartiere gotico è ricco di locali affascinanti. Inizia il tuo giro dei bar all’Ocaña (Plaça Reial, 13-15), un vero e proprio punto di riferimento della vita notturna di Barcellona.  Subito dopo fai un salto all’El Rabipelao (Carrer de la Merce, 26): qui si può gustare un ottimo mojito per soli 3,5 euro. Dirigiti poi verso il Sor Rita (Carrer de la Merce, 27), con le sue scarpe sul soffitto, le parrucche rosa e le immagini appese un po' ovunque.

Tapas et bières à Barcelone.

Mangiare tapas al Viana

Quando si va al Viana è come andare a cena da amici. Sul menu i prezzi sono ragionevoli e si possono gustare sia tapas tradizionali che le famose patatas bravas, tra le migliori della città. Il mio consiglio è di prenotare un tavolo perché è un luogo molto frequentato. E se proprio non si trova posto, Barcellona è piena di bar di tapas...
Carrer del Vidre, 7, nel Quartiere Gotico

Mangiare una tortilla al bar Electricitat

Anche all’Electricitat si possono mangiare delle tapas, ma se si passa da questo piccolo ristorantino, non ci si deve perdere le migliori tortillas della città! In un ambiente caldo e accogliente, prova queste gustose frittatine di patate tipicamente spagnole, fresche di giornata...per soli 4 euro!
Carrer de Sant Carles, vicino alla spiaggia di Barceloneta

Partecipare al folklore catalano

Barcellona offre costantemente degli eventi, allora non perdere l'opportunità di assaporare le gioie del folklore locale! Il mio evento preferito nella capitale catalana resta il Sonar, durante il mese di giugno. In quel periodo tutta la città è in fermento e, anche se non hai il tuo pass per il festival, gli eventi collaterali nei bar e nelle strade sono un must!

Barcellona by night

La vita notturna di Barcellona è spesso molto animata.  Parlando di club, le due discoteche più famose di Barcellona sono il Razzmatazz e l'Apolo, spesso prese d’assalto dai turisti. Per visitare ambienti più originali, consiglio la Macarena agli amanti dell'electro e l'Otto Sutz per chi preferisce l'hip hop e l'RNB.

Barcelone by night.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!