Il Musée des Beaux-Arts di Lione

Situato nell’antica abbazia Dames de Saint-Pierre del XVII secolo, il Musée des Beaux-Arts di Lione è il punto di riferimento artistico della città. Si compone di cinque sezioni distribuite in 70 sale: Antichità, Oggetti d’arte e sculture, Medaglie, Sculture del XIX e XX secolo e Collezioni di dipinti europei dal XIV secolo al 1980.

  • Laurence Edelson

    Autore

    Rédaction OUI.sncf

  • Aggiornato il

    09/11/2016

  • Destinazione

    Lyon

Da non perdere assolutamente:

La porta di un tempio di Medamud con geroglifici e Tolomeo IV con una corona rossa davanti alla dea-avvoltoio Nekhbet con corona bianca.
Camera della signora Guimard realizzata da Hector Guimard, uno degli esponenti dell’Art nouveau.
L’adorazione dei magi di Rubens più volte riprodotta in arazzi.
La Monomane dell’invidia di Géricault il cui sguardo vivo e acuto non può lasciare indifferenti!
Studio per una corrida di Francis Bacon, una tela forte davanti alla quale ci si sente destabilizzati e attirati al centro dell’arena.

Esposizione temporanea:

Regard sur la scène artistique lyonnaise au XXe siècle, 4 dicembre 2015-10 luglio 2016
Il museo propone un nuovo allestimento della sua sezione moderna e contemporanea imperniato sulla scena artistica lionese del XX secolo, da Pierre Combet-Descombes fino alla generazione che emerge negli anni ’80: Stéphane Braconnier, Christian Lhopital, Marc Desgrandchamps, Patrice Giorda...
Completata da prestiti ad altre collezioni, questa presentazione mette in luce personaggi e momenti chiave di questo periodo a Lione e consente inoltre di interrogarsi sulla singolarità della scena artistica lionese.

Il Musée des Beaux-Arts di Lione
20 place des Terreaux, 69001 Lione
Entrata delle esposizioni: 16 rue Edouard Herriot
Aperto tutti i giorni escluso il martedì e i giorni festivi dalle 10:00 alle 18:00, venerdì dalle 10:30 alle 18:00.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!